<<<BACK

LA BOLOGNA-MIAMI IN CALIFORNIA

“Sognando la California” era il titolo di una bella canzone degli anni Sessanta, quando la West Coast era un mito per i giovani di tutto il mondo che speravano in un futuro migliore. Per la Bologna-Miami l’arrivo in California è invece una splendida realtà. I giorni di viaggio verso la meta della Florida sono ormai 110 e il nordamerica è stato attraversato in lungo e in largo fino al Circolo Polare Artico. Dopo Alaska, Yukon, Klondyke e altre terre leggendarie, Fabio, Alessandra, Iago e Greta sono entrati negli Stati Uniti. Prima a Seattle, magnifica e luminosa città dello Stato di Washington; poi Eugene in Oregon. Poi, è storia degli ultimi giorni, l’approdo in California, prima a San Francisco poi a Los Angeles. Denominatore comune di tutti questi luoghi: l’accoglienza caldissima all’equipaggio. In particolare la Bologna-Miami porterà con sé il ricordo della famiglia Danielson di Seattle. Jon e Marylin hanno trasformato con entusiasmo e spontaneità la loro casa in un alloggio privilegiato per i quattro dell’equipaggio. Davvero una dimostrazione di affetto per l’Italia e per la Bologna-Miami in particolare. Le Nissan Terrano 3.0 sono state recuperate dopo il trasporto aereo dal Giappone, le attrezzature tecniche Ferrino ed Explorer GT Line, le provviste di liquore Zabov, gli opuscoli di Art’è - Ta Matete sono sempre fedeli compagni d’avventura. A Los Angeles il locale Istituto Italiano di Cultura in accordo con l’Istituto per il Commercio Estero hanno preparato una settimana fitta di appuntamenti istituzionali e ricreativi (Universal Studios, Sea World di San Diego, i negozi di Beverly Hills).

 


uno splendido esemplare di alce


Fabio e Alessandra studiano il percorso nello Yukon



Alessandra e Greta preparano spaghetti per tutti!



il team a cena a Kaslo



così si alloggia nelle casette sul lago Kootenay


sull'antico battello Moye ci sta bene anche lo Zabov


Greta mette la spilla della Bologna-Miami al vicesindaco di Vancouver Don Lee



finalmente dopo tre mesi Iago si lascia tagliare i capelli



al ristorante "La Piazza" con gli amici Luigi, Anna e Margherita



Iago riabbraccia le Nissan arrivate in nave da Tokyo



brindisi con piadina alla "Spiga" di Seattle


Fabio, Alessandra, Greta e Iago a Seattle


si ritoccano gli adesivi degli sponsors


un blocco stradale imprevisto

 


con la famiglia "adottiva" di Seattle: Jon e Marilyn Danielson


Per contatti con la Bologna-Miami:
Franco Cervellati
335 59 16 939 info@bolognamiami.it